DA DOVE VENIAMO: le nostre radici

I soci fondatori di IANTI dal 1995 si sono impegnati per creare una associazione con una missione diretta alla realizzazione dei valori umani dell'approccio integrativo sia in campo sociale che in quello professionale. L'Analisi Transazionale Integrativa è un approccio filosofico relazionale che propone una teoria e pratica sociale e psicologica, che noi usiamo e applichiamo nella nostra esperienza. Consideriamo la spinta biologica innata alla relazione al centro di ogni motivazione umana al comportamento e valutiamo il contatto interpersonale come il mezzo per soddisfare questo bisogno primario.


La fame di una relazione insieme a quella di stimoli e di struttura è alla base dello sviluppo della persona ed è continuamente espressa nel campo intersoggettivo co-costruito nel rapporto tra gli individui. In termine Integrazione si riferisce al processo di integrazione di tutti gli aspetti del funzionamento umano e al riunire le diverse manifestazioni della personalità. Le manifestazioni di tipo cognitivo, affettivo, comportamentale e fisiologico sono comprese in una visione dello sviluppo in cui il senso di sè e la capacità di ingaggiarsi nel mondo con pieno contatto sono risultato dello sviluppo attraverso la relazione umana e l'intersoggettività. Da questo approccio antropologico deriva una teoria della personalità e una pratica professionale in campo psicologico e sociale. Nella pratica professionale l'attenzione viene particolarmente posta sulla integrazione selettiva continua e coerente dello psicologo, psicoterapeuta e counsellor, dei modelli dei vari altri approcci psicologici, ognuno delle quali valorizza un diverso aspetto dello sviluppo della persona così come l’accento è posto sulla necessità della integrazione personale del professionista.

L'analisi internazionale integrativa conosciuta internazionalmente anche come Psicoterapia Integrativa Relazionale si è sviluppata principalmente ad opera del caposcuola prof. R. G.Erskine e del gruppo degli psicoterapeuti e ricercatori dei cosiddetti “Seminari di sviluppo professionale” che si è riunito mensilmente negli Stati uniti, in Kent a partire dal 1970 . L’ATI si è  individuata dalle radici della Analisi Transazionale quale si è sviluppata sin dagli anni ‘50 ad opera E.Berne , e di essa raccoglie selettivamente le eredità scientifiche, integrandole con i recenti apporti delle ricerche psicologiche e neurologiche. ATI si è velocemente diffusa in diverse parti del mondo e principalmente in Europa, Stati uniti, in Canada, in Australia e in America Latina.